Vacanze in montagna

Vacanze in montagna: 3 località per sciare e non solo

Le vacanze in montagna sono l’ideale per chi ama la natura, stare all’aria aperta e fare attività fisica.
Lo sci è lo sport invernale per eccellenza ma le possibilità sono infinite. Ecco tre località dove trascorrere delle vacanze invernali indimenticabili, per sciatori e non solo.


“Via della Spiga, Hotel Cristallo di Cortina: 2 ore, 54 minuti e 27 secondi… Alboreto is nothing!”
Ricordate questa celebre frase? È del mitico Dogui che nel film Vacanze di Natale (1983) arrivava a Cortina pronto a godersi le sue vacanze sulla neve in una delle località sciistiche più rinomate d’Italia.

Se anche voi state pensando di trascorrete un “bianco Natale” il consiglio non può che essere quello di trascorrerlo in montagna. 
Lunghe sciate tra le cime imbiancate, passeggiate con le ciaspole, laghi ghiacciati su cui pattinare e panoramici rifugi  in cui trovare ristoro dopo tanta attività fisica: questi sono gli ingredienti di una vacanza in montagna – e sulla neve – come si deve.

Da brava amante del caldo ho appeso i miei sci al chiodo tanti anni fa quindi ho chiesto aiuto ai miei #amicidiblog per suggerirvi alcune delle località sciistiche più belle d’Italia dove trascorrere delle incredibili vacanze o solo qualche weekend invernale approfittando delle ingenti nevicate che stanno (finalmente) caratterizzando questo inverno 2017.

Siete pronti? Non vi resta che leggere i consigli dei miei #amicidiblog su queste 3 località sciistiche d’eccezione, scegliere la vostra preferita, mettere in valigia una tutta da sci, guanti e Moon Boot e partire!

Buon divertimento!


PanAnna Blog di viaggi logoVacanze invernali a Canazei

Anna Costa

PanAnna – Blog di viaggi

Ho scoperto Canazei in estate una decina d’anni fa, quando l’università organizzava i corsi estivi, e poi l’ho riscoperta di recente per le vacanze in montagna in famiglia. Giusto per orientarvi, siamo in Val di Fassa, Trentino, in un comune che risulta tra i più alti d’Italia, a 1.465 metri slm. Canazei si trova in una posizione stupenda, circondato dalle Dolomiti e in particolare dalle vette della Marmolada, del Sassolungo e del Gruppo del Sella.

Partiamo subito dagli sciatori provetti, ai quali consiglio lo Skitour panorama, un itinerario sciistico che da Alba di Canazei vi porterà al Sella Brunech, per poi attraversare la Val Jumela, risalire Col de Vivacin e scendere infine verso Pozza di Fassa, godendo di panorami stupendi. E se non siete ancora stanchi, si può fare anche il ritorno! D’altra parte Canazei è parte del Dolomiti Supersky, uno dei comprensori sciistici più grandi del mondo.

Oltre alle piste da sci, di questo paese amo l’atmosfera calda e accogliente che si respira, con strutture ricettive adatte per tutte le esigenze: per un’esperienza tipica vi consiglio i garni, una sorta di b&b, se invece volete farvi coccolare dopo le fatiche in pista, non disdegnerei un hotel con centro benessere! E non dimenticate i piatti tipici, per fare il pieno di energie: i miei prediletti sono i canederli seguiti da uno strudel appena sfornato. Ma torniamo agli sport invernali…

Per chi come me non resiste un’intera settimana sugli sci, vi segnalo tante altre possibilità, dallo sci di fondo, alle ciaspolate, alle piste per bob e slittini se andate con i bambini, al pattinaggio sul ghiaccio (un’emozione da provare è pattinare sul lago ghiacciato), dal trekking alle slitte trainate dai cavalli… Insomma le vacanze in montagna offrono opzioni per tutti i gusti.
Io non vedo l’ora di essere in pista!

 

il mondo secondo gipsy- logo

Vacanze invernali in Alta Badia

Beatrice Clerici

Il mondo secondo Gipsy

Sciare in Alta Badia
Per chi ama sciare l’Alta Badia è un vero paradiso. Sono a disposizione 53 impianti di risalita, 130 km di piste ad un’altezza compresa tra 1300 e 2778 metri, che fanno parte del comprensorio Dolomiti Superski che offre un totale di 1200 chilometri di piste e 460 impianti di risalita.
Soffermandosi in Alta Badia, ci sono però offerte per tutti i gusti, principianti o esperti, con impianti di risalita rapidi e moderni.

Vacanze in montagna in Alta Badia

Per chi non scia
Non c’è da annoiarsi! Durante le vostre vacanze sulle montagne dell’Alta Badia potrete fare escursioni con le ciaspole, a piedi, oppure una gita in slitta trainata dai cavalli o semplicemente prendere la seggiovia e godere del buon cibo dei rifugi e dello spettacolo della neve.

Monte Croce
Vale la pena citare un luogo che a mio avviso è uno dei più belli della zona. Nel comune di Badia si può prendere la seggiovia per il Monte Croce che regala una delle viste più belle delle Dolomiti. Se non avete già lo skipass, acquistate il biglietto anche per la seconda tratta di impianti che portano fino al Santuario Monte Croce. Lì sarete a 2045 metri e il santuario in inverno immerso nella neve è meraviglioso! Ci si arriva tranquillamente con gli scii ai piedi, da lì infatti è possibile discendere dalle piste! Tenete però presente che gli ultimi 100 metri prima di arrivare alla chiesa sono abbastanza in salita e farli con gli scarponi da sci può non essere semplicissimo.

Vacanze in montagna: Monte Croce Alta BadiaRifugi
Al primo livello del Monte Croce ci sono due rifugi, io mi sono fermata a mangiare alla Utia Nagler e mi sono trovata benissimo. Assaggiate i canderli o il goulasch e le frittelle dell’imperatore (Kaiserschmarrn). Da provare anche la zuppa d’orzo e turtres, frittelle salate farcite con ricotta, spinaci o crauti. Ancora i cajincì arestis, frittelle di patate con ripieno di spinaci, i ravioli alla ladina, sempre con ricotta e spinaci e tanto altro.

Dove dormire
Io ho scelto Pension Rungg. I gestori sono davvero gentilissimi, simpatici e molto disponibili. Ad un prezzo molto competitivo offrono pernotto e mezza  pensione, che nel caso vi consiglio caldamente perché il cibo è molto buono. Per gli sciatori c’è il deposito sci e un servizio navetta che porta agli impianti del Monte Croce. Corvara dista solo 15 minuti in auto quindi può essere una buona soluzione pe spendere un pochino meno rispetto agli alloggi della località più celebre dell’Alta Badia.

Unicamente logo

Vacanze invernali in Valle d’Aosta

Consolata Plantone

Unicamente

La Valle d’Aosta è una di quelle regioni che in ogni stagione vacanza e divertimento sono sempre assicurati! Ma, lasciatemelo dire: per chi non teme il freddo e ama gli sport della neve, la Valle d’Aosta in inverno esprime il meglio di sé. Più in particolare  suggerisco la Valle del Cervino, che parte da Châtillon (poco distante da Saint-Vincent, con il famoso “Casino de la Vallée”) e arriva fino a Breuil-Cervinia con l’inconfondibile vetta del Cervino che si erge maestoso tra le altre montagne.
Vacanze in montagna: il Cervino
Soggiornando nell’incantevole paesino di Antey Saint André, avrete la possibilità di raggiungere in pochi minuti, sia in macchina sia con le numerosissime navette, le località sciistiche di La Magdeleine, Torgnon, Chamois (raggiungibile esclusivamente con la funivia!), Valtournenche e Breuil-Cervinia; ciascuna con le sue peculiarità che i siti ufficiali del turismo LoveDdA  e Cervino Ski Paradise ben illustrano con notizie dettagliate e aggiornate. Per il resto, come sempre, i miei suggerimenti sensoriali.

VISTA: Il Cervino, è una cima che incanta! La si può ammirare in tutto il suo splendore esclusivamente da Antey Saint André oppure quando sarete ai suoi piedi, a Breuil-Cervinia. Di qui vale la pena risalire fino a Plateau Rosà: dalla terrazza di arrivo della funivia vi si presenterà lo spettacolo dei “grandi quattromila”: Cervino, Monte Bianco, Gran Paradiso, Monte Rosa e, più lontano, la punta triangolare del Monviso (in Piemonte). Finito di sciare, verso il tramonto, alzate lo sguardo a Plateau Rosà e capirete perché di chiama così…

Vacanze in montagna: Plateau RosaUDITO: più arriverete in alto con gli impianti di risalita, più vi allontanerete dal brusìo della folla, ottimo per ascoltare il fruscìo degli alberi o immergervi nella quiete. Ogni tanto ci vuole per disintossicarsi dall’inquinamento acustico a cui, purtroppo, siamo sottoposti durante l’attività feriale.

TATTO: affondare le mani nella neve fresca, compattarla per farne una palla con cui giocare e scherzare, ha un suo perché a qualunque età.

OLFATTO: se sentite odore di cipolla cotta o di fontina sciolta non meravigliatevi, ma preparatevi a mangiare! È semplicemente il caratteristico odore proveniente dalle baite dislocate su per le piste e che offrono gustosi piatti per rifocillarsi tra una sciata e l’altra.

GUSTO: scegliete il caratteristico il “tagliere valdostano” un prelibato mix di salumi e formaggi, accompagnato dall’immancabile miele e castagne. Assaggiate  la Polenta Concia alla Valdostana, amalgamata con burro e Fontina DOP; oppure riscaldatevi con una fumante Zuppa alla Valpellinese e un buon bicchiere di Vin Brulé.

4 Comments
  • Beatrice
    Inserito il 13:43h, 19 dicembre Rispondi

    mi fa un sacco piacere leggere che come sempre noi viaggiatori italiani non dimentichiamo di accostare il soggiorno al buon cibo! Abbiamo parlato tutte di cibarie locali! 😀

    • Federica
      Inserito il 18:55h, 19 dicembre Rispondi

      Beatrice, in fondo un viaggio senza cibo che viaggio sarebbe?!? E poi in Italia la gastronomia è di livello talmente alto che non vi si può rinunciare 😉

  • Anna
    Inserito il 14:38h, 19 dicembre Rispondi

    Eccoci! Grazie per aver condiviso anche la mia esperienza, è bello trovare tanti suggerimenti riuniti!

    • Federica
      Inserito il 18:54h, 19 dicembre Rispondi

      Anna, grazie a te per averla raccontata!

Vuoi lasciare un commento?