festa degli Spazzacamini

La festa degli Spazzacamini in Valle Vigezzo

Siete mai stati in Valle Vigezzo? Che sia la vostra prima volta o che siate degli habitué non potete perdere la Festa degli Spazzacamini, un evento a base di fuliggine e tante risate


La Valle Vigezzo per me è il luogo dell’infanzia. Io ci sono arrivata appena nata nel 1981 mentre la mia famiglia la frequenta dagli anni ‘70; oggi che sono adulta vengo solo per qualche weekend in famiglia ma il mio cuore è, e sempre rimarrà, qui.

Ma la “Valle” è un luogo incantevole anche per chi non ha un passato e tanti ricordi come me.
Se volte vederla nel suo massimo splendore vi consiglio di farci un salto il primo weekend di settembre, in occasione di un evento unico e molto sentito: il Raduno Internazionale degli Spazzacamini.

Festa degli spazzacamini i piccoli rusca

Ecco i piccoli spazzacamini o “rusca” vigezzini

Il termine splendore non è proprio azzeccato visto che in questi giorni il colore predominante sarà il nero, il colore delle divise degli spazzacamini e della fuliggine, ma vi garantisco che vi sorprenderà.

Il mestiere dello spazzacamino è antichissimo e radicato in questa valle sin dal 1500. Nel 1800 molti vigezzini emigrarono in cerca di fortuna verso altri paesi d’Europa, i “rusca” in particolare, i bimbi spazzacamino sfruttati per le loro piccole dimensioni, ideali per infilarsi nelle strette canne fumarie.

Da ben 36 anni invece, le delegazioni di tutta Europa ma anche di Stati Uniti, Giappone e per la prima volta Russia, tornano in Vigezzo per celebrare questo tradizionale mestiere.

Facce da spazzacamino

Uno spazzacamino giapponese

Sono giorni di festa in cui adulti e piccini non possono fare altro che sorridere e divertirsi al grido di “Spazzacaminooooooo!”.
La Festa degli Spazzacamini si articola in 4 giorni ma la giornata a cui ho sempre partecipato è quella della parata di Santa Maria, l’evento principale in cui gli spazzacamini di tutte le delegazioni sfilano per le vie del centro nei tradizionali abiti nazionali portando in spalla raspa, riccio e squareta, gli strumenti del mestiere.

Facce da spazzacaminoFacce da spazzacaminoFacce da spazzacaminoFacce da spazzacamino

Centinaia di uomini e donne passano nella folla con il volto sporco di fuliggine salutando e sporcando i passanti, regalando caramelle e spillette a forma di  spazzacamino ai più piccoli che, dopo un leggero spavento iniziale, si lasciano coinvolgere sfoderando un sorriso a 32 denti.

li spazzacamini giocano con i bimbi

Festa degli spazzacamini_sporchi di fuliggine

Ecco cosa succede a stare vicino agli spazzacamini

 

 

In questi giorni vengono consumati centinaia di fusti birra perché da bravi nordici la birra cominciano a berla a colazione, masticando anche qualche foglia di tabacco.
Sempre un po’ alticci e con le guance rosse fanno festa giorno e notte e ogni volta che li incontrerete vi ritroverete a salutarli e abbracciarli come fossero vecchi amici.

E se avrete modo di partecipare a più edizioni lo diventeranno davvero perché molti spazzacamini tornano ogni anno e imparerete così a conoscerli e ad amarli!

Festa degli spazzacamini

Eccomi con gli spazzacamini nel lontano 2006

Nonostante in queste giornate imperversi il nero (mi raccomando vestitevi di scuro se non volete macchiare irrimediabilmente i vostri abiti) canti, risate, abbracci e gioia invadono le strade della Valle.

Imperdibile una visita al Museo dello Spazzacamino, ospitato nella meravigliosa cornice di villa Antonia, nell’omonimo parco in centro a Santa Maria, dove avrete la possibilità di conoscere la storia di questo tradizionale mestiere, dalle sue origini sino ai giorni nostri.

Festa degli spazzacamini_Museo degli spazzacamini

Villa Antonia e il Museo degli Spazzacamini

IL PROGRAMMA IN BREVE

Il Raduno Internazionale degli Spazzacamini si svolge ogni anno durante i giorni a cavallo del primo weekend di settembre con il seguente calendario. L’edizione 2017 si terrà dall’ 1 al 4 settembre.

Venerdì – Santa Maria Maggiore

Dopo il saluto degli spazzacamini nel parco di Villa Antonia a partire dalle 18.00 inizia la Notte Nera, una serata organizzata dai negozianti locali dove potrete mangiare alle bancarelle di strada allietati dalle canzoni dei musicisti.

Sabato – Malesco – Druogno – Santa Maria Maggiore

Si parte da Malesco con un omaggio floreale al Monumento dello Spazzacamino. Nel pomeriggio la scena si sposta a Druogno, con la prima parata degli Spazzacamini, e per finire la sera si ritorna a Santa Maria per una serata danzante nel parco di Villa Antonia.

Festa degli spazzacamini esibizione sui tetti

L’esibizione sui tetti

Festa degli spazzacamini

Festa degli spazzacamini_sui tettiDomenica – Santa Maria Maggiore

È la giornata più importante, alle 10.00 ha inizio la parata per le strade di Santa Maria Maggiore che culminerà nella centrale Piazza Risorgimento dove gli spazzacamini saliranno sui tetti per la pulizia dei camini con i tradizionali attrezzi.

Lunedì – Domodossola

Gli spazzacamini si spostano a Domodossola, per l’ultima parata folcloristica prima di riprendere il treno e tornare al loro Paese.

Per un programma dettagliato potete visitare il sito ufficiale.

Gli abiti tradizionali vigezzini

Gli abiti tradizionali vigezzini

DOVE SOGGIORNARE

Santa Maria Maggiore e i comuni limitrofi sono piccoli e la capacità ricettiva non è molto elevata per questo motivo il consiglio è di prenotare con larghissimo anticipo, mesi prima! Qualcuno prenota addirittura di anno in anno.

Trovare una soluzione per questa 36° edizione sarà un’impresa ma segnatevi questi indirizzi per la prossima. Potrete comunque fare un salto in giornata, in occasione della parata di domenica.

HOTEL

  • Hotel Miramonti, situato a due passi dal centro di San Maria, di fronte alla stazione dei treni.
  • Hotel Oscella, centralissimo, a due passi dal parco di Villa Antonia.
  • Hotel Scheggia, leggermente spostato rispetto al centro, comunque raggiungibile con una passeggiata di 10 minuti. Qui troverete moltissimi spazzacamini!

In Valle non ho mai avuto bisogno di un hotel quindi non li ho mai provati personalmente ma sono strutture storiche.

B&B

Ce ne sono molti altri ma di questi due indirizzi conosco i proprietari e so che vi troverete molto bene.

Baita valle vigezzo

Ecco la mia casa vigezzina

DOVE E COSA MANGIARE

La Valle Vigezzo è anche un paradiso del gusto; fidatevi, sono un po’ di parte ma sono soprattutto una buongustaia!

Il mio “piatto” preferito sin da bambina è lo stinchett, lo street food vigezzino. Sono delle sottili sfoglie fatte con ingredienti semplici, acqua e farina, cotte su una piastra rovente, poi spalmate con burro e insaporite con un pizzico di sale. Quando ero piccola venivano preparate da anziane vigezzine, rigorosamente vestite con il tradizionale costume, che ne custodivano gelosamente l’antica ricetta.
Oggi sono state sostituite da volontarie che invece la svelano a tutti – fanno anche dei corsi – ma conoscere gli ingredienti non è sufficiente: fare gli stinchett è un’arte.

Festa degli spazzacamini_stinchett

Gli “stinchett”

Festa degli spazzacamini_preparazione stinchett

Un vero fiore all’occhiello della Valle sono i salumi: spettacolare il prosciutto crudo Vigezzo, morbido e pastoso con una nota di affumicato, il lardo al ginepro e il cotto affumicato, profumato e saporitissimo.

Essendo in montagna non posso non nominare la polenta. Potrete sbizzarrirvi in questi rifugi, raggiungibili in circa 15 minuti di auto dal centro, in cui potrete assaggiare anche altri piatti tipici:

  • Rifugio del Moro, ad Arvogno, oltre alla polenta provate la minestra nera, fatta con pane raffermo ortaggi ed erbe di campo.
  • Rifugio Blitz, a Craveggia, un rifugio dove i classici piatti a base di polenta vengono rivisitati in chiave più raffinata e moderna.
  • Rifugio il Camoscio, sempre a Craveggia, qui la polenta viene accompagnata da diverse pietanze; una vera bomba quella ai formaggi. Su ordinazione vi consiglio anche l’ottima fonduta di formaggi.
  • Rifugio La Vasca, ancora a Craveggia, dove vi suggerisco di assaggiare la raclette, fette di formaggio svizzero fuso servite con patate e sottaceti (sempre su ordinazione) e la Rustida, pasta condita con patate, pancetta e cipolle

Se invece volete provare la bagna càuda, un pinzimonio da intingere in un intingolo caldo a base di olio, aglio e acciughe, potete andare al Leon d’Oro situato a Malesco in un’antica e suggestiva corte ristrutturata.

Festa degli spazzacamini_Rifugio Blitz

Polenta mista al Rifugio Blitz

Festa degli spazzacamini_polenta e formaggio fuso

Polenta e formaggio fuso

RAGGIUNGERE LA VALLE VIGEZZO

La Valle Vigezzo si trova nel Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte ed è facilmente raggiungibile in auto, grazie agli ottimi collegamenti autostradali; essendo un vero disastro con le strade vi lascio il link al sito ufficiale della valle in cui troverete informazioni dettagliate ed esaustive.

In alternativa potete arrivare in treno fermandovi nella vicina Domodossola da cui potrete prendere il trenino Vigezzina-Centovalli, che vi lascerà direttamente nel centro di Santa Maria maggiore.
Per chi volesse fare una capatina in giornata, domenica 3 settembre sono state istituite corse speciali in occasione della parata; maggiori dettagli a questo link.

Siete curiosi di incontrare gli uomini neri? Quando li incontrerete ricordatevi di salutarli come piace a loro: “Spazzacaminoooooo!”


La festa degli Spazzacamini in Valle Vigezzoi

la Festa degli Spazzacamini in valle Vigezzo è un evento a base di fuliggine e tante risate, una tradizione con una lunga storia da vedere almeno una volta nella vita!

#vallevigezzo #santamariamaggiore #piemonte #festedipaese #celebrazioni #folklore #sagre #ideewekend #viaggiare #travel #Italia #tradizione

8 Comments
  • Alba
    Inserito il 17:16h, 08 ottobre Rispondi

    Anche noi abbiamo appena trascorso un bellissimo fine settimana a Santa Maria Maggiore, ospiti di amici: un paesino davvero piacevole e molto accogliente!

    • Federica
      Inserito il 09:59h, 09 ottobre Rispondi

      Alba, chissà? Magari conosco i tuoi amici… Vado in Valle da talmente tanti anni! Spero di vederti alla prossima Festa degli Spazzacamini 🙂

  • Cristina
    Inserito il 20:21h, 08 ottobre Rispondi

    Meravogliosa la tua casa vigezzina! L’anno prossimo anche noi Spazzacamini!

    • Federica
      Inserito il 10:05h, 09 ottobre Rispondi

      Grazie Cristina! Che piacere, spero di incontrarti e magari mangiare insieme qualche stinchei!

  • Maurizio
    Inserito il 13:57h, 09 ottobre Rispondi

    Per chi ama i cani segnalo che dal 12 al 15 ottobre c’è il campionato europeo di Canicross: imperdibile!!!

    • Federica
      Inserito il 14:17h, 09 ottobre Rispondi

      È vero Maurizio!È una bellissima iniziativa e quando era giovane ci portavo anche il mio cane 🙂

  • Anna
    Inserito il 13:39h, 19 ottobre Rispondi

    Io sono stata qualche ora a Santa Maria Maggiore, mentre facevo il giro in treno sulla Vigezzina-Cento valli e ho visitato il museo degli spazzacamini: molto carino, ma tutt’altra cosa dev’essere partecipare alla vera festa!!

    • Federica
      Inserito il 09:06h, 23 ottobre Rispondi

      Ciao Anna! Sì, è davvero una festa emozionante e molto sentita. Cerca di partecipare il prossimo anno, non te ne pentirai!

Vuoi lasciare un commento?