Mare in Italia

Mare in Italia: 4 proposte da sogno

Voglia di mare? Ecco 4 incantevoli proposte di mare in Italia perfette per grandi, piccini e amici a quattro zampe.


Non so voi ma io ho una gran voglia di mare: acque cristalline, sabbia calda e fine sotto i piedi, aperitivi in spiaggia al tramonto. Mamma, che sogno! Sarà che siamo a Ferragosto e io sono nella torrida Milano ma non riesco a pensare ad altro.

Visto il mood attuale ho pensato di soffrire ulteriormente chiedendo qualche ispirazione alle mie amiche blogger. Ho chiesto loro di raccontarmi qualche meta “made in Italy” perchè spesso quando si pensa al mare capita di sognare mete lontane ed esotiche dimenticandosi che il nostro “stivale” è completamente circondato dall’acqua, e che acqua!

Ringrazio Elena, Federica e Francesca che hanno accettato il mio invito e auguro a tutti un bel tuffo!

Cala Goloritzé in Sardegna

Elena del Becaro

Giorni Rubati

Parlando di spiagge italiane il mio pensiero va subito a Cala Goloritzé, nel Golfo di Orosei, in Sardegna. Penso infatti che questa baia, con il suo paesaggio intensamente mediterraneo, possa essere annoverata non soltanto fra le più belle del nostro Paese, ma tranquillamente di tutta Europa.  Non mi stupisce affatto sapere che sia stata dichiarata monumento nazionale! Del resto, le sue caratteristiche sono uniche e già scorgendola da lontano durante un’escursione in barca se ne rimane folgorati. Prima di tutto, si nota quel mare turchese elettrico, così abbagliante che vedendolo sulle foto si pensa subito ad un fotoritocco, ed invece, venendo qui, ci si accorge con stupore che questa potente tonalità è dovuta semplicemente a un filtro tutto naturale, ossia ai sassolini bianchi che ne costituiscono il fondo. Poi, alzando lo sguardo, si incontra la mole imponente di “punta caroddi”, l’inconfondibile pinnacolo in pietra che si innalza subito alle spalle della piccola spiaggia. Tutto intorno macchie di oleandro, querce millenarie e rocce dalle forme più bizzarre contribuiscono a creare un paesaggio da sogno: letteralmente. Perché una volta che si è stati qui non si può che sognare continuamente di ritornarci!

Per fortuna, questo frammento di natura incontaminato è ben tutelato e l’unico modo per arrivarci è a piedi con un trekking di circa due ore fra le imponenti falesie del Golfo di Orosei (la navigazione è vietata di fronte alla spiaggia, di conseguenza, se si predilige questo mezzo, l’unico modo è ormeggiare distanti e procedere poi a nuoto). Il sentiero parte dal bellissimo altopiano del Golgo, soprastante l’abitato di Baunei, comune entro il cui territorio si trova la nostra meravigliosa caletta, e si snoda poi dolcemente all’interno della codula che ha dato origine alla spiaggia.

Vi ho convinti? Se volete saperne di più non esitate a scrivermi! Nel frattempo, non mi resta che ringraziare Federica per avermi dato l’opportunità di parlare con voi di uno dei miei luoghi del cuore.

Cal Goloritza da Punta Caroddi

 

Squillace in Calabria

Federica Marini

Doggy Trip

Essendo Calabrisella vi parlerò della meravigliosa Squillace e del suo Golfo, un connubio tra mare cristallino e tendenzialmente basso adatto anche ai bimbi, ghiaia e sabbia, gente calorosa e ottimo cibo! Se siete muniti di auto (cosa che vi consiglio per poter visitare più posti possibili) potrete tranquillamente soggiornare nella Squillace storica, paesino caratteristico a circa 400m sopra il livello del mare, tra i laboratori delle sue pregiate ceramiche, ristorantini tipici e soprattutto un’arietta fresca che in alcune sere vi suggerirà di indossare una felpa. Inoltre Squillace ha una posizione strategica per raggiungere in poco tempo la più mondana Soverato, che offre divertimento, concerti e svaghi per grandi e piccini quasi tutte le sere. Il litorale è ricco di stabilimenti, ma non mancano assolutamente spiagge libere. Spostandomi quasi sempre con il mio cane Palmiro, ho cercato spiagge selvagge e quasi deserte per poterlo lasciare libero di correre un po’ e allo stesso tempo non dare fastidio a nessuno, e nonostante fosse Agosto le ho trovate, è bastato aguzzare un po’ la vista (mi raccomando, se viaggiate con Fido sempre attenti ai regolamenti dei posti che visitate e alla sua salute, se avete un canone super peloso per esempio evitate di portarlo sotto il solleone)! Pietragrande, Soverato, Squillace Lido, Caminia, Roccelletta, sono solo alcune delle spiagge che da Squillace potete raggiungere e rimanere a bocca aperta! Infine se per un giorno avete voglia di prendere una pausa dal mare, vi consiglio di visitare la Riserva Naturale Regionale “Valli Cupe” ( sono ben accetti i nostri amici quadrupedi), un sito naturalistico della Presila catanzarese, con canyon, paesaggi mozzafiato e bellissime cascate dove ci si può bagnare, o il parco archeologico Scolacium.

pietragrande squillace

 

Il mare di Porto Ottiolu in Sardegna

Francesca Orsino

Porto Ottiolu si trova in Sardegna, precisamente a 35 km circa a sud di Olbia, una piccola frazione, che vanta “vicini di casa” come San Teodoro e Budoni e un panorama davanti agli occhi come l’isola di Tavolara. Il tutto incorniciato da un mare cristallino che alterna il color turchese al color smeraldo, così come se nulla fosse.

Già da queste informazioni, come avrete capito bene il posto è incantevole, ma ciò che oggi voglio descrivervi bene è la sua spiaggia: chiamata proprio, Spiaggia di Porto Ottiolu, 500 mt di sabbia bianchissima e finissima, che si specchia, appunto nei colori del mare, alternando stabilimenti attrezzati con ombrelloni e lettini, meglio se prenotati anticipatamente, specie se avete bambini e non intendete visitare giornalmente spiagge diverse. Ma non demordete, ci sono spazi anche di spiaggia libera, dove potrete sistemarvi con attrezzatura di vostra proprietà.

Passiamo ora al mare, come vi ho già detto, riguardo colori e pulizia delle acque potete dormire sonni tranquilli, ma ciò che vi farà stare molto più tranquilli, specialmente voi, cari genitori, è il fatto che l’acqua non sia profonda, ma resta sempre un fondale basso, in cui i bambini possono sguazzare tranquillamente, facendovi stare un po’ meno in ansia, e poi almeno nel nostro caso si sa, se i figli si stanno divertendo e non ci sono pericoli nei paraggi, anche noi possiamo goderci le meritate ferie!

Andare via da questa spiaggia è difficile, così nel caso voleste godervi un aperitivo o un pranzetto veloce, potete gustare il tutto presso il bar Molo 87, oppure presso il bar “Il Lido” dotati entrambi, oltre che di tavoli, anche di alcuni giochi (a pagamento) per bambini, e di servizi igienici. I ragazzi sono pronti ad offrirvi snack e panini, e in questo caso anche il pranzo è salvo!!!

Io ho soggiornato in questa località per molti anni, e mi sono sempre trovata bene, ve la consiglio vivamente se con voi ci sono soprattutto bambini, o se non siete esperti nuotatori, in questo modo, avrete la possibilità di godere di un soggiorno rilassante senza stress.

Ultima cosa, ma non perché sia meno importante, vicino alla spiaggia, c’è un parcheggio, a pagamento, con prezzi molto onesti, specie per chi è abituato alle grandi città. Insomma, anche se questa spiaggia di trova in Italia, posso assicurarvi che dal colore della sabbia e del mare, sembra di essere in un’isoletta caraibica.

Spero che il mio racconto vi sia utile, alla prossima un bacio.

Porto Ottiolu

 

Gallipoli, perla del Salento

Il consiglio di Ti Chiamo Quando Torno

Ne approfitto anche io per imboccare il viale dei ricordi e parlavi brevemente del Salento.
Ho conosciuto questo spettacolare pezzettino di Puglia grazie a Marco che ha origini parabitane (Parabita è un piccolo paese a 12 km da Gallipoli). Lui ha trascorso qui praticamente tutte le estati della sua vita e da ormai 4 anni io lo seguo.
Gallipoli, dove ha una casa, è naturalmente la zona che conosco di più.

A poca distanza dal centro abitato inizia la costa bordata da una lunghissima spiaggia di sabbia bianca e lambita da acque cristalline.

Gallipoli spiaggia

L’acqua è bassa per circa duecento metri dalla riva: un paradiso per chi desidera rinfrescarsi su un bagnasciuga quasi infinito, meno piacevole per i nuotatori che amano tuffarsi in acqua. Io appartengo alla prima categoria.
Durante l’alta stagione in questo tratto di costa, diviso dai vari bagni, si fatica a vedere la sabbia, nascosta da una miriade di  turisti che invadono le spiagge.  Sulla strada retrostante serpeggia un costante biscione di auto e motorini, la musica riecheggia e il mare è pieno di bagnanti e ragazzi che si danno alla pazza gioia. Dal mio punto di vista un inferno.
Fuori stagione però Gallipoli si riappropria di sé stessa e torna al suo magnifico aspetto originale ed è in questo momento che consiglio di andarci.

Ma non si può parlare Gallipoli senza nominare la spiaggia cittadina, la Puritate: davanti mare blu e azzurro e alle spalle la romantica Padella, il centro storico.
È una spiaggia pubblica, non attrezzata e stranamente meno affollata delle altre.

gallipoli puritate

Ma il Salento non è solo mare e chi non ama cuocersi al sole potrà noleggiare un’auto e sbizzarrirsi andando alla scoperta di stupende città e paesi come Santa Maria di Leuca, Lecce, Otranto, Castro, Porto Cesareo e Santa Cesarea Terme solo per citarne alcuni.
Noi lo facciamo ogni anno a bordo del Maggiolone del papà di Marco!

Ok, la mia voglia di mare cresce sempre di più ma dovrò tenerla a bada fino a settembre. Voi però godetevi questo stupendo mare italiano!

4 Comments
  • Veronica
    Inserito il 13:39h, 16 agosto Rispondi

    Confesso che per un attimo ho tentato di entrare nello schermo del pc e buttarmi in queste acque meravigliose! Se prima avevo già voglia di mare adesso è alle stelle ahah.. brave brave brave!

    • Federica
      Inserito il 16:18h, 16 agosto Rispondi

      Mi fa piacere non essere la sola a sognare il mare!

  • Federico
    Inserito il 14:12h, 09 ottobre Rispondi

    Ciao Federica, avevo scelto Gallipoli dopo aver letto il tuo post, ma mi è saltato tutto per un imprevisto di lavoro (viaggio imposto a Zurigo…)! Spero tanto di riuscire ad organizzare per giugno del prossimo anno: secondo te è un buon periodo o meglio aspettare settembre?

    • Federica
      Inserito il 14:50h, 09 ottobre Rispondi

      Grazie Federico! Che soddisfazione! Mi spiace che ti sia perso una vacanza e spero tu abbia modo di recuperare. Gallipoli è bellissima sempre, basta evitare l’agosto a meno che tu non sia interessato alla movida salentina! A giugno non sono mai stata ma a settembre è meravigliosa, tranquilla e calda. Si respira però un’atmosfera un po’ malinconica, tipica da fine estate; forse giugno è più frizzante!

Vuoi lasciare un commento?