Il blog

L'IDEA DI FONDO

Ti chiamo quando torno nasce a marzo 2017, dopo 7 mesi di gestazione.
Lo immagino come uno spazio dedicato a quanti decidono di intraprendere un viaggio ma non sanno da che parte cominciare.
Ogni volta che decido di partire per una qualsiasi meta mi faccio un sacco di domande.
Quanto costerà il viaggio? Per quanto tempo soggiornare? Cosa vedere? Che percorsi seguire?
Navigo online in cerca di aiuto e spesso trovo ispirazioni, pensieri, esperienze entusiasmanti ma poche risposte pratiche e concrete. E allora vado a caccia di libri e guide turistiche per schiarirmi le idee, investo del denaro, per poi magari scoprire che non è il viaggio adatto a me.
Non vi capita mai? Se la risposta è sì, siete nel blog giusto.
Scrivo ciò che vorrei trovare in altri blog e spero di aiutarvi almeno ad abbozzare il vostro prossimo viaggio!

Non ho la pretesa di fornire delle guide dettagliate e tanto meno di essere esaustiva nel descrivere luoghi che certo non conoscerò mai abbastanza bene: sono solo una viaggiatrice/vacanziera come tante che appena può si concede uno scorcio di mondo.
Vi racconterò i miei itinerari di viaggio, i luoghi che ho visitato e anche i miei errori, il tutto condito con descrizioni e informazioni pratiche per darvi un punto di partenza che potrete poi personalizzare come meglio credete.
Qui non troverete “guide definitive” o verità assolute; scriverò solo delle mie esperienze e del mio punto di vista mettendoci tanta attenzione e assoluta sincerità.

PERCHÉ SCRIVERE UN BLOG

Scrivere di un luogo in cui si è stati è come viaggiare due volte.
Riaffiorano dapprima emozioni e immagini disordinate che la mente riorganizza pian piano e, talvolta, alcune cose che ci erano sfuggite nell’attimo in cui le abbiamo vissute acquistano un nuovi significati.
Vi chiederete perchè non tenga un diario e la risposta è semplice: ho una zampa di gallina pazzesca!
Ed eccomi alle prese con uno strumento, il blog, per me ancora un po’ strano e forse troppo pubblico ma che mi diverte tantissimo.
Qui archivio tutti i miei ricordi e vederli su uno schermo, scritti in bella forma, mi dà tanta soddisfazione!

COSA TROVERETE NEL MIO BLOG

Sogno di poter visitare ogni parte del mondo quindi qui troverete le destinazioni più disparate anche se, per il momento, tempo e budget sono ciò che fanno muovere l’ago della mia bussola.
Italia ed Europa sono quindi le destinazioni più frequenti cercando comunque di concedermi qualche viaggio lontano!

Su Ti chiamo quando torno troverete tre principali tipologie di viaggio.

I road trip sono i viaggi che io e Marco preferiamo: lui guida e io scelgo le tappe!
Ci piace viaggiare con calma, fermarci quando vogliamo, cambiare percorso, vedere cosa c’è tra una destinazione e l’altra.
I viaggi da weekend sono un altro must: lavorando entrambi non ci è facile partire per lunghi periodi ma si possono fare viaggi meravigliosi anche in due o tre giorni e appena ci è possibile ne approfittiamo per fare qualche giretto.
Infine, da buongustai quali siamo, ci piace provare anche il lato goloso di ogni destinazione organizzando degli itinerari enogastronomici capaci di coniugare il nostro amore per la scoperta con quello della buona tavola.

IL MIO MODO DI VIAGGIARE

Si risparmia per viaggiare, non si viaggia risparmiando”.
Questa perla di saggezza è merito del papà di una mia cara amica e l’ho fatta mia. Amo viaggiare e cerco di farlo il più possibile, ritagliandomi dei momenti nel tram tram della vita quotidiana e quando ci riesco mi piace farlo bene e senza mai rinunciare alle mie comodità.
In un ambiente dominato dagli eccessi, dal lusso estremo o dal risparmio a tutti i costi, io mi posiziono nel mezzo, definendo i miei viaggi “ricercati”, nel duplice significato di raffinati e di faticosamente studiati!
Coniugare comfort ed eleganza a budget (mediamente) contenuti non è per niente facile e molte volte mi capita di dover rinunciare ad alcune destinazioni ma che ci posso fare? Sono fatta così. Amo circondarmi di cose belle e indulgere nei piccoli piaceri della vita: un buon bicchiere di vino, una balconcino vista mare, lenzuola soffici e profumate, una cena prelibata, un’esperienza riservata…

Da quando Marco è entrato a far parte della mia vita viaggio in coppia ho scoperto che mi piace aggiungere anche un tocco di romanticismo ai nostri viaggi.
Una cena a lume di candela in un ristorante gourmet, un aperitivo al tramonto, trascorrere una notte in un boutique hotel immerso tra i vigneti francesi o in un faro che guarda l’oceano.
Desidero che ogni nostro viaggio sia unico, un regalo che ci facciamo reciprocamente, in cui nulla può essere banale o lasciato al caso.
Ecco dunque cosa troverete su Ti chiamo quando torno: una raccolta di momenti speciali, esperienze realmente ricercate e vissute, cene gourmet e piccoli hotel di charme, soluzioni smart e raffinate, fughe romantiche ed evasioni dalla vita quotidiana.

PERCHÉ “TI CHIAMO QUANDO TORNO”?

Quando sono in viaggio stacco la spina e mi godo “l’essere lontana” dalla mia routine, dalle mie sicurezze e dalle persone che mi circondano abitualmente.
Prima di partire non ho voglia di pensare a nulla se non al viaggio che deve venire.
Non chiedermi, non chiamarmi, non rompermi. Sto partendo. Ti chiamo quando torno!
Scommetto che anche a voi sarà capitato di dirlo. Ma c’è di più.
Ho scelto questo nome perché, oltre a viaggiare, adoro anche tornare: tornare nel mio Paese, nella mia Milano, nella mia casa, dalla mia famiglia e dai miei amici.
Quando il viaggio si conclude torno cambiata, con un bagaglio di esperienze nuove e piena di energia per riprendere ciò che ho lasciato.
E cosa si fa dopo ogni ritorno? Si racconta a tutti ciò che abbiamo vissuto!
E allora eccomi qui, a raccontare i miei viaggi a quanti avranno voglia di leggermi.

TRASPARENZA

La gran parte degli articoli che troverete su mio blog nascono dalla pura voglia di condividere le mie esperienze con voi; altri potrebbero essere articoli sponsorizzati e lo troverete chiaramente indicato.
Con il termine “sponsorizzato” si intende che un Ente del turismo, un tour operator, un hotel o un brand chiede di essere citato, recensito o raccontato sul blog a fronte di un compenso o della fornitura gratuita di un servizio.
Ciò non implica che quei post siano meno sinceri e spontanei rispetto agli altri e il motivo è semplice: io scrivo per voi, voi siete il mio patrimonio, voi determinerete il mio successo e io lavorerò sempre al massimo delle mie capacità per non deludervi.

Su Ti chiamo quando torno non troverete mai banner pubblicitari: sono un buon modo per guadagnare ma mi fanno saltare i nervi sugli altri blog e non ho intenzione di farli saltare a voi!
Alla pubblicità preferisco i programmi di affiliazione e ne ho scelte tre: Booking, GetYourGuide e Amazon.
Ho scelto queste piattaforme tra le centinaia disponibili perchè utilizzo quotidianamente i loro servizi e sono sicura della loro qualità ed efficienza.
“Affiliazione” significa che, se acquisterete o prenoterete tramite i link presenti sul blog, questi colossi del web mi riconosceranno una piccola percentuale senza alcun costo per voi.
Grazie a chi di voi deciderà di usarli!

Il faro di Point Prim a Prince Edward Island_2
barca vista da una rete
Al telefono
Cosa vedere in Costa Azzurra: Èze
Un'incanto
4 Comments
  • Elena
    Inserito il 15:34h, 10 Novembre Rispondi

    Un vero piacere averti scoperta!

    • Federica
      Inserito il 11:52h, 16 Novembre Rispondi

      Grazie Elena!
      Per me è un grande piacere averti nella mia “casa digitale”. Spero tornerai spesso a trovarmi per fare quattro chiacchiere 🙂

  • Maria Teresa
    Inserito il 21:53h, 16 Novembre Rispondi

    Benvenuta Federica con il tuo mondo e i tuoi racconti, le immagini e le tue emozioni.
    Non vedo l’ora di leggerti e di guardare con nuovi occhi.

    • Federica
      Inserito il 11:25h, 22 Novembre Rispondi

      Grazie Maria Teresa! Non sai che piacere mi fanno le tue parole
      Spero tornerai presto qui sul blog!

Vuoi lasciare un commento?