Le metropolitane più belle del mondo

Le metropolitane più belle del mondo

Ecco 8 tra le metropolitane più belle del mondo: cominciando da Napoli, passando da Stoccolma e dalla Russia fino ad arrivare a Singapore. Scopritele tutte!


Non so voi ma quando penso alla metropolitana mi viene il mal di pancia!
Per me “metropolitana” è sinonimo di lavoro, sveglia presto, corse contro il tempo, folla e caldo, insomma tutto una serie di pensieri e sensazioni negative dovute agli impegni della vita quotidiana.
Quando si è in viaggio, invece, andare in metropolitana assume tutto un altro fascino e in alcune città visitare la metropolitana può essere un’attrazione: esistono fermate che sono dei veri e propri capolavori artistici mentre altre hanno una storia interessante o sono legate ad aneddoti particolari.

Così, grazie all’aiuto dei miei #amicidiblog ho pensato di proporvi una lista delle più belle metropolitane del mondo che potrete inserire a pieno titolo tra le cose da vedere assolutamente in queste città.
Della serie “unire l’utile al dilettevole”!

Noi abbiamo selezionato 8 tra le più belle metropolitane del mondo; se ne conoscete altre fatemelo sapere nei commenti!


viaggiare con gliocchiali logo.jpgLa metropolitana di Napoli

Giulia Pracucci
Viaggiare con gli occhiali

Napoli è una città meravigliosa, ricca di cose da vedere e di bellezze da riempire il cuore.
La caratteristica che amo di più, però, è l’amore dei napoletani per la propria città. Farebbero di tutto per Lei.
Grazie a questo affetto profondo, sono riusciti a tirare fuori il bello dai posti meno usuali. Non a caso, la metropolitana di questa città è una vera e propria opera d’arte ed è addirittura considerata tra le metropolitane più belle del mondo.

Alcune stazioni principali della linea 1 sono infatti decorate con opere d’arte moderna, mosaici e murales di artisti locali e internazionali. Un semplice viaggio in metropolitana si trasforma in una visita in un museo incastonato in una realtà urbana. Il progetto attira migliaia di visitatori l’anno, rendendo la metropolitana di Napoli una delle più belle e amate al mondo.

L’opera più famosa è sicuramente la pluripremiata Stazione di Toledo, progettata dall’artista spagnolo Óscar Tusquets Blanca e ispirata ai colori del mare.

Metropolitana di Napoli - Toledo
Oltre a Toledo, altri stop degni di nota – o di fermata – sono Università, Materdei e Salvator Rosa. Il primo è ispirato al digitale e alla modernità che viaggia a velocità supersoniche, mentre gli ultimi due sono quartieri popolari completamente rivalorizzati e rivalutati da opere d’arte moderna e street art.
A Materdei si trova la scultura dell’uomo-pesce di Luigi Serafini, intitolata non a caso Carpe Diem facendo leva sul gioco di parole.

Metropolitana di Napoli: fermata Materdei

Salvator Rosa viene addirittura definito il Centre Pompidou partenopeo per le sue installazioni colorate e all’avanguardia. Non distante dalla fermata della metro, si trova un palazzo decorato con un richiamo al sole, per celebrare Giovanni Capurro, autore della famosissima canzone ‘O sole mio.
Gli amanti della letteratura non vorranno certamente perdere la fermata Dante. Qui, infatti, si trovano tanti tubulari bianchi al neon che compongono le parole del celebre Convivio di – non a caso – Dante.

 

La metropolitana di Londra

Paola Bertoni
Pasta pizza e Scones

Quella di Londra non sarà considerata tra le metropolitane più belle del mondo, non avrà opere d’arte a ogni fermata né il fascino art decò di altre metropolitane europee, ma è la più vecchia del mondo e di sicuro quella con la storia più affascinante visto che comprende frodi, bancarotte, suicidi e feroci critiche sui giornali locali.
All’epoca della sua costruzione infatti il Times l’aveva definita “un’impresa utopica e rischiosa” per poi cambiare idea subito dopo l’inaugurazione dichiarandola “un grande trionfo ingegneristico”.

Metropolitana di Londra: la mappa

L’intreccio della metropolitana londinese come lo conosciamo ora è partito con la nascita della Metropolitan Line nel 1863.
La praticità di un solo biglietto per tutta la rete metropolitana e ferroviaria di Londra però è un’invenzione recente perché tutte le linee underground costruite successivamente appartenevano a compagnie diverse e in aperta rivalità tra loro.
Le varie linee metropolitane infatti sono state accorpate sotto un’unica organizzazione solo nel 1933, ben settant’anni dopo l’inaugurazione della prima!

Metropolitana di Londra

L’anzianità anagrafica non è comunque l’unico record della metropolitana londinese perché con i suoi 402 chilometri e 270 stazioni è anche la rete metropolitana più grande del mondo.
All’inizio anche i treni sotterranei si muovevano grazie alla forza del vapore, ma la rete metropolitana iniziò a essere elettrificata già dal 1890 perché la City Line era troppo distante dalla superficie per permettere la fuoriuscita dei fumi quindi si studiò un sistema di cavo continuo ispirato alla funivia di San Francisco.
Pur gestendo la rete metropolitana più antica del mondo, la società Transport for London ha già reso oggi moltissime stazioni accessibili, adeguandole con ascensori o togliendo i gradini, e rendendo quindi agevole l’utilizzo della tube sia in caso di problemi di mobilità che di valigie pesanti.

L’ultima aggiunta alla rete di trasporti metropolitani, che comprende oltre all’underground vera e propria anche treni e overground, è invece l’Emirates Air Line, una funivia che in dieci minuti attraversa il Tamigi tra l’area di Greenwich e il Royal Docks per un nuovo sguardo dall’alto sulla città di Londra.

La metropolitana di Glasgow

Alessandra Carini
50 sfumature di viaggio 

La metropolitana di Glasgow o, come la chiamano i glaswegians, Clockwork Orange (Arancia Meccanica), ricorda proprio il meccanismo di un orologio, con due sole direzioni della stessa linea: inner e outer.
È composta, infatti, da una sola linea circolare con 15 stazioni con convogli originariamente azionati da un sistema a cavi ma elettrificati nel 1935.

Metropolitana di Glasgow

Credits: Strathclyde Partnership for Transport

Coerentemente con il nomignolo che le è stato assegnato la subway è arancione e tutti i suoi interni sono abbinati a quella tonalità. É considerata una delle più efficienti della Gran Bretagna.

La metro di Glasgow, inaugurata il 14 dicembre 1896, gode di un importante primato: è la terza più antica del mondo, dopo quelle di Londra e Budapest.
La linea è lunga 6,5 miglia e si estende sia a nord che a sud del Clyde. Le sue ridotte dimensioni sono dovute alla difficoltà di scavo del sottosuolo, che si trova su di un gigantesco blocco di granito.

Quattro distinte fasi hanno caratterizzato la sua vita: la prima fu quella dalla trazione a cavo, con il medesimo funzionamento dei Cable Cars di San Francisco; la seconda fase va dal 1935 al 1977, quando a causa dei primi importanti segni di cedimento venne ristrutturata. La terza fase inizia nel 1980 e si estende fino alla quarta fase che comporta una nuova modernizzazione.
Ogni fase ha dato il suo contributo architettonico. Le palazzine di ingresso, sono tutte diverse, come quella della stazione Buchanan Street, realizzata in stile neogotico inglese.


Presso il discusso Riverside Museum, troverete una sezione dedicata alla metropolitana
. All’interno è contenuta la ricostruzione di un treno del 1896 e di un segmento di tunnel.

La metro è il mezzo di trasporto di una delle serate preferite dai glaswegians, il Pubcrawl che consiste nel fermarsi a ogni fermata della metro e bere qualcosa nel pub più vicino.

 

La metropolitana di Stoccolma

Valeria Castiello
Beyond the pillars of Hercules

La metropolitana di Stoccolma con i suoi 110 km è la galleria d’arte più lunga del mondo!
In oltre 90 delle 110 stazioni metro, sono esposte opere di circa 150 artisti, dal 1950 ad oggi.
Ma non sono i numeri e i record ad essere d’impatto, quanto la bellezza e la qualità dell’opera, una gioia per gli occhi racchiusa in un servizio di pubblica utilità.
É considerata una tra le metropolitane più belle del mondo e, da romana, una metro del genere mi è sembrata un miraggio!
Sculture, mosaici, dipinti, bassorilievi, installazioni che si rinnovano di volta in volta tutte racchiuse in architetture all’avanguardia, che sono già un’attrazione a sé stante.

Le mie stazioni preferite sono quelle a grotta, come Rådhuset, T-Centralen, la prima stazione ad avere una connotazione artistica, e la fermata Stadion, una grotta azzurra con un arcobaleno dipinto.

Metropolitana di Stoccolma: la fermata di Rådhuset

Fridhemsplanè un’altra fermata suggestiva sia per la sua struttura, che per le sue opere temporanee: sulle pareti ci sono immagini in bianco e nero, che cambiano di anno in anno, dando la possibilità a diversi artisti di esprimersi.

Metropolitana di Stoccolma_Fridhemsplan

Meno d’effetto, ma sicuramente simpatica e originale, è la stazione periferica di Thorildsplan, vicino a dove alloggiavo: piastrelle celesti in ceramica che ricordano un bagno anni ’50 e illustrazioni bidimensionali ispirate a Pac Man e a Super Mario. Viaggio tra i video giochi degli anni ’70, garantito!

L’azienda dei trasporti pubblici organizza visite guidate gratuite delle stazioni della durata di un’ora/un’ora e mezza: bisogna solo avere un biglietto valido per la corsa. Gli orari aggiornati li trovate qui: Konstvisningar Tunnelbana
Prima della trasformazione artistica le stazioni erano piene di atti vandalici: un progetto vincente in tutti i sensi!

 

La metropolitana di Mosca

Martina e Paolo
Travel and Marvel

La metropolitana di Mosca è stata voluta e promossa da Stalin agli inizi degli anni Trenta del Novecento.
La metropolitana dispone di 14 linee, che collegano in maniera rapida ed efficiente la capitale russa, particolare che le ha concesso la fama di essere la metro più puntuale di tutta l’Europa, oltre che la più grande rete di trasporto sotterranea d’Europa.
La metro risulta quindi il mezzo più efficiente e più economico per visitare Mosca.

La prima volta che utilizzate la metropolitana può sembrare un po’ complicato se non parlate russo, visto che tutte le indicazioni e i nomi delle fermate sono in cirillico.

Noi abbiamo risolto scaricando nel cellulare due applicazioni Moscow Metro e Yandex Metro app.
Queste applicazioni sono disponibili sia per Android che per Iphone, sono gratuite, e funzionano anche senza connessione internet. Sono molto semplici da utilizzare, basta scrivere la fermata di partenza, quella in cui volete arrivare, e vi uscirà un tragitto con i cambi da fare.
Gli annunci nella metropolitana sono solo in lingua russa, quindi quando salite in metro contate nell’applicazione il numero di fermate che dovete fare prima di arrivare a destinazione.

La metropolitana di Mosca risulta quindi economica, efficiente ma anche molto interessante da visitare. Più di 40 stazioni della Metro di Mosca sono tutelate come patrimonio artistico nazionale.

Le fermate della metro, infatti, sono vere e proprie opere d’arte, un meraviglioso mondo sotterraneo, in stile realismo socialista, con elementi decorativi e motivi del neoclassicismo, simboli del regime comunista.
L’architetto russo Yuri Gridchin ha fatto una classifica delle stazioni della metropolitana, distinguendole in prima battuta tra stazioni splendide (5 stelle), che sono in totale 20, e stazioni belle (4 stelle).

 

La metropolitana di San Pietroburgo

La proposta di Ti chiamo quando torno

La prima raccomandazione che ho letto nelle guide di viaggio su San Pietroburgo è stata quella di fare attenzione alla metropolitana perché è talmente affollata che si rischia di essere letteralmente travolti e calpestati.
Inizialmente mi sono un po’ spaventata ma una volta arrivata lì mi sono resa conto che i russi sono dei principianti rispetto a noi milanesi frettolosi e imbruttiti!
Ci tengo quindi a rassicurarvi sul fatto che prendendo la metropolitana di San Pietroburgo non rischierete la vita!

Metropolitana di San Pietroburgo: fermata di Avtovo

La fermata di Avtovo, la mia preferita!

Ma c’è di più: la metropolitana di San Pietroburgo è meravigliosa e merita davvero di rientrare nella lista delle metropolitane più belle del mondo!
Tutti osannano quella di Mosca così Peter rimane sempre un passo indietro ma è un grosso errore: vi consiglio dunque di inserirla tra le tappe del vostro itinerario a San Pietroburgo come ho fatto io (non vi dico la gioia di Marco che detesta i mezzi pubblici!).

La prima cosa che vi colpirà è la sua profondità: la metropolitana di San Pietroburgo è tra le più profonde perchè sotto la città scorre la Neva.

Metropolitana di San Pietroburgo: la fermata di Kirovsky Zavod

La fermata di Kirovsky Zavod

Ci sono 5 linee, tutte molto moderne e funzionali ma quella più spettacolare è la linea 1, la rossa.
Questa linea è la più antica: realizzata nel 1955 fu però progettata in piena epoca Staliniana
 riflettendone gli  ideali estetici e filosofici.
Non aspettatevi quindi i colori scintillanti di Stoccolma o Napoli: l’architettura sovietica era piuttosto rigida, formale e “politically committed” ma in quanto ad eleganza chapeau!

Il mio consiglio è dunque di acquistare un biglietto, salire sul primo vagone a Ploshchad Vosstaniya e seguire il percorso della linea 1 scendendo a tutte le fermate fino alla fermata di Avtovo.
Buon viaggio sotterraneo!

 

La metropolitana di Dubai

Julia Pugliese
Zucchero e farina in viaggio

Durante il nostro recente viaggio a Dubai nonostante avessimo scelto come mezzo di trasporto principale l’automobile volendo visitare altri luoghi limitrofi abbiamo ugualmente voluto provare per qualche fermata la metropolitana.
La metropolitana ha due linee: la rossa, che attraversa la città per il lungo, e la verde, che attraversa la zona della città meno recente.
Appena scesi abbiamo notato subito gli ampi spazi, le piastrelle e le decorazioni.
La cosa che più ci ha sbalordito è che più che una stazione della metropolitana sembrava la hall di un albergo!

Metropolitana di Dubai

Acquistati i nostri biglietti siamo scesi sulla banchina dove sono ben segnalate gli accessi ai vagoni accessibili a tutti e quelli riservati a donne e bambini: le donne possono usufruire della carrozza che preferiscono tuttavia in caso di metropolitana affollata è un gran benefit avere carrozze e sedili a loro dedicati. Pensiamo all’ora di punta quando le mamme devono accompagnare i bimbi a scuola!

Metropolitana di Dubai: i vagoni riservati alle donne

Lo sapevate che la metropolitana di Dubai ha due classi?! Prima e seconda!
Inutile dire che già la seconda era super! Pur rimanendo una battuta si poteva anche mangiar per terra!
Vivendo in una metropoli ed utilizzando frequentemente la metropolitana non ho potuto non notare la bellezza, la pulizia e la magnificenza.

Il caldo? Non è un problema: l’area è ovviamente ben condizionata così come le fantastiche pensiline degli autobus che sono chiuse e refrigerate. Passando per Dubai può essere una bella esperienza quella di muoversi con i mezzi di trasporto pubblico. Non avendo necessità di muoversi attraverso altri Emirati vale la pena spostarsi così!

 

La metropolitana di Singapore

Anna Disegna
La Tartaruga Volante

Singapore, una città che mi ha sorpreso per le sue contraddizioni, per i suoi colori e la sua modernità. Ogni angolo di questa città è pensato, ragionato, tutto perfettamente incastrato. E la sua metropolitana è l’anello di congiunzione, è il collante, attraverso la metropolitana si impara a conoscere Singapore e i suoi abitanti.

Metropolitana Singapore

La metropolitanta di Singapore (MRT) è il modo più efficente e veloce per spostarsi in città.

Alcune peculiarità della metropolitana di Singapore:

  • le stazioni nella zona di arrivo del treno sono protette da pannelli di vetro.
  • ogni stazione della MRT, così come tutta la città, è adornata di piante tropicali, di felci enormi, di orchidee fucsia
  • quasi tutte le stazioni sono localizzate nei pressi di centri commerciali, così che si riesce quasi a girare Singapore sempre in “aria condizionata”.

Una delle più belle fermate della Metropolitana di Singapore è senza dubbio quella del Marina Bay. I corridoi che portano alla fermata sono specchi intervallati da pannelli colorati, l’effetto è magico, il corridoio sembra infinito.

Metropolitana Singapore-Marina Bay

Alcune stazioni sono particolarmente belle dal punto di vista architettonico: Promenade, con archi di acciaio e piante sospese e la nuova stazione MRT Expo, caratteristica per il grande disco volante metallico posto sopra la pensilina, che oltre ad essere di design è anche costruito in titanio per riflettere la luce e rendere più fresca la zona.
La metropolitana di Singapore è una delle più belle metropolitane che abbia mai visto. Sono rimasta affascinata dai colori, dalla pulizia che regna e soprattutto dalla compostezza della gente.
Qui tutti rispettano le regole, qui tutti rimangono silenziosamente in fila, ma soprattutto, qui tutti sono continuamente connessi.

Metropolitana di Singapore- Promenade

Ed è proprio questa ultima cosa che mi ha spaventata, mi ha fatto immaginare un futuro “freddo”, un futuro dove tutto funziona a perfezione ma dove manca l’umanità. A Singapore mi sono resa conto del deserto cittadino, ho fatto fatica a guardare la gente negli occhi perchè troppo impegnati a cliccare, a guardare immagini sui piccoli schermi di Smartphone cinesi, indifferenti della gente che stava loro attorno.

Metropolitane più belle


Metropolitane più belle

Metropolitane più belle Metropolitane del mondoMetropolitane più belle

Metropolitane più belleMetropolitane più belle

Metropolitane più belleMetropolitane più belle

Metropolitane più belle Metropolitane più belleSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Ecco 8 tra le metropolitane più belle del mondo: cominciando da Napoli, passando da Stoccolma e dalla Russia fino ad arrivare a Singapore. Scopritele tutte!

#metropolitana #città #urbanarchitecture #design #art #travetips #viaggiare #consiglidiviaggio #itineraridiviggio #mosca #sanpietroburgo #londra #glasgow #dubai #singapore #napoli

12 Comments
  • anna di
    Inserito il 10:40h, 31 luglio Rispondi

    Leggere questo post è come fare il giro del mondo, ogni metropolitana racconta del suo paese, ognuna ha una sua storia e tanti aneddoti. Non sapevo che quella di Londra fosse la più vecchia al mondo. Fra tutte queste 8 la più bella e caratteristica è per me quella di Stoccolma, con la grotta arcobaleno. Complimenti Federica per la scelta del tema, diverso dai soliti e molto curioso.

    • Federica
      Inserito il 10:22h, 01 agosto Rispondi

      Grazie Anna! In effetti si è sempre attenti a cercare le grandi attrazioni delle città che visitiamo e a volte dimentichiamo che la bellezza si nasconde anche tra le cose più comuni!

  • Valeria
    Inserito il 15:18h, 31 luglio Rispondi

    Grazie per lo spazio, ne è uscito un post molto interessante 🙂

    • Federica
      Inserito il 20:58h, 31 luglio Rispondi

      Grazie Valeria, soprattutto per il tuo prezioso contributo!

  • Ilona di joyfollower
    Inserito il 17:48h, 31 luglio Rispondi

    Bellissimo!

    • Federica
      Inserito il 20:58h, 31 luglio Rispondi

      Grazie! Un post molto “urbano” 🙂

  • Vero
    Inserito il 20:44h, 31 luglio Rispondi

    scusa, cosa vuol dire ke la metropolitana fa venire il mal di pancia?!?!?! io mi faccio un’ora e mezza di pulman tutti i santi giorni per andare a lavorare e una e mezza per tornare. e poi pensa a chi vive in paesi poveri e fa ore di strada a piedi per arrivare a un pozzo o a una scuola!!!!! rifletti prima di scrivere. ciao

    • Federica
      Inserito il 21:00h, 31 luglio Rispondi

      Ciao Vero, mi fa venire il mal di pancia proprio perchè la uso tanto anche io…
      Comunque concordo in pieno sul fatto che sia mooolto utile e apprezzo le città che sanno coniugare utilità e bellezza!

  • Silvia The Food Traveler
    Inserito il 13:46h, 01 agosto Rispondi

    Tra le stazioni che ho visto devo dire che la più spettacolare per me è forse quella di Mosca: per lo stile sfarzoso, per il marmo, i mosaici e i lampadari – e anche un po’ per le scritte in cirillico che ti fanno sempre temere di essere diretto nella direzione sbagliata

    • Federica
      Inserito il 19:03h, 01 agosto Rispondi

      Ciao Silvia! Io ho visto solo la metro di San Pietroburgo e anche io sono rimasta impressionata dall’eleganza… alcune fermate sembrano sale da ballo di palazzi principeschi!
      D’altronde si sa che i russi con il lusso non scherzano!

  • Anna
    Inserito il 09:39h, 25 settembre Rispondi

    Bellissimo questo articolo! Mi rendo conto come anche solo guardando le diverse metropolitane si possa già iniziare a comprendere lo stile di quella città!

    • Federica
      Inserito il 11:26h, 25 settembre Rispondi

      Grazie Anna! A nome di tutto il gruppo 🙂
      Hai proprio ragione comunque, la metropolitana è lo specchio delle città, nel bene e nel male!

Vuoi lasciare un commento?