Dove dormire a Colonia: l’art’otel a Rheinauhafen

Dove dormire a Colonia art'otel

Dove dormire a Colonia: l’art’otel a Rheinauhafen

Cercate un buon hotel dove dormire a Colonia? Per me l’art’otel si è rivelato un’ottima soluzione: un design hotel, moderno e molto confortevole, ubicato nel quartiere più di tendenza di Colonia. Ecco la mia recensione!


Del mio viaggio a Colonia sapete ormai quasi tutto ma non vi ho ancora raccontato dell’art’otel, l’albergo che mi ha ospitata durante il mio soggiorno a Colonia.
L’art’otel è davvero molto carino quindi entra a pieno titolo nella mia collezione #bigliettidavisita e se anche voi foste a caccia di una buona soluzione dove dormire a Colonia non ve ne pentirete!
Ecco la mia recensione.

➡️ Questo articolo contiene dei link affiliati. Ciò significa che se deciderete di seguire il mio suggerimento e di prenotare il vostro soggiorno all’art’otel o in altri hotel di Colonia tramite i link presenti nell’articolo, Booking mi corrisponderà una piccola percentuale che non inciderà sulla vostra tariffa ma mi aiuterà a sostenere i costi del blog tenendolo libero dalle fastidiose pubblicità. Grazie!

 

La catena art’otel

art’otel è una piccola catena di strutture alberghiere, parte del gruppo Park Plaza, il cui elemento comune, come si deduce dal nome, è l’attenzione al design e all’arte.
Ogni hotel è infatti concepito come una galleria d’arte in cui sono esposte le opere di diversi artisti, uno per ciascun hotel.
È un’idea che trovo molto carina e originale e se vi piace questo stile potrete trovare altri art’otel anche a Dresda, Berlino, Amsterdam e Budapest.

 

L’art’otel Colonia

Il palazzo che ospita l’art’otel è forse uno dei più fotografati nella zona di Rheinauhafen (dopo le Kranhaus ovviamente!): un palazzo squadrato in cemento grezzo ingentilito dai vetri colorati delle finestre che spiccano sulla facciata grigia.

Gli ambienti interni rispecchiano lo stile moderno dell’edificio e si caratterizzano per gli arredi di design dai colori accesi e dalle forme avveniristiche.
Nella hall, sul lato opposto alla reception, c’è una piacevole zona lounge allestita con divani e poltrone dalle linee sinuose e una bellissima zona lettura, composta da un grande bancone e da mensole a parete in legno chiaro.

Al centro della sala dominano gli ascensori che conducono alle camere dei piani superiori, completamente realizzati in vetro da cui si gode una bellissima vista sul fiume.
Al centro della sala dominano gli ascensori che conducono alle camere dei piani superiori, completamente realizzati in vetro da cui si gode una bellissima vista sul fiume.

C’è anche un bar vivace e molto frequentato alla sera anche da chi non soggiorna in hotel: la sala delle colazioni si trasforma infatti in un locale davvero carino, il Chino Latino, che offre cucina fusion e cocktail. Noi non abbiamo avuto modo di sperimentarlo perché eravamo sempre cotti ma immagino si mangi bene visto il numero di persone presenti.

Ma parliamo anche di arte: l’art’otel di Colonia è decorato con le opere di SEO, un’artista/pittrice coreana che dipinge su carta di riso. Le sue opere sono molto particolari e raccontano vere e proprie storie ispirate alla tradizione del suo Paese.
Troverete le sue opere disseminate in tutto l’hotel, anche nelle camere.

 

 

Le camere dell’art’otel

Le camere dell’art’otel rispecchiano perfettamente il mio gusto e mi è bastato varcare la soglia della nostra camera per sentirmi subito a mio agio.
Anche qui lo stile è piuttosto minimal e moderno, molto lontano da quella che è la tradizione tedesca, solitamente più rustica.

Gli arredi sono pochi ma perfetti per garantire un alto livello di comfort. Un grande e comodo letto matrimoniale – matrimoniale vero, non francese – troneggia al centro della stanza, mentre sulla mensola bianca che corre lungo la parete e funge da scrivania si appoggia i lavabo, separato dal resto del bagno.
Non mancano anche due comode poltroncine e un tavolino basso per rilassarsi a fine giornata gustandosi un buon caffè caldo davanti alle ampie vetrate che inondano di luce la stanza (tranquilli: ci sono delle fantastiche tende oscuranti che assolvono perfettamente al loro dovere).

Un elemento che ho particolarmente apprezzato è la dimensione delle stanze: abbiamo potuto riporre nell’armadio tutti i nostri indumenti, sistemando le nostre (tre) valige in un angolo senza averle tra i piedi come spesso accade negli hotel! Un’altra nota positiva è l’ampio spazio a disposizione per studiare e pianificare il nostro soggiorno a Colonia (dovete sapere che io in camera non riposo mai: organizzo nel dettaglio cosa fare il giorno successivo!)
Tra i servizi della camera segnalo il wifi, numerose prese elettriche, cassaforte, frigobar, bollitore con tè e caffè, phone e prodotti da bagno.

Il bagno, accanto all’ingresso, è composto da doccia e wc, separati dal resto della stanza da una vetrata decorata con un’opera dell’artista SEO; il lavandino è invece esterno, posizionato sulla grande mensola.
L’unico neo che mi sento di segnalare riguarda la doccia: è grande e comoda ma il soffione è davvero troppo basso.
Io sono piccolina e ci stavo benissimo ma a Marco, che è alto 1,96 cm, arrivava alle spalle e ha dovuto rannicchiarsi per bagnarsi!

Le camere con vista dell'art'otel Colonia

Le camere con vista dell’art’otel Colonia. Copyright https://www.matthewshaw.co.uk

Noi abbiamo soggiornato in una camera standard, la cosiddetta Art room, ma l’hotel offre diverse tipi di sistemazioni che si differenziano fondamentalmente per la vista e per le dimensioni.
Le ho viste solo in foto ma vi consiglio le camere d’angolo con vista sul Reno, a mio parere le più belle in assoluto!

La colazione

La colazione a mio giudizio è uno dei punti forti dell’hotel.
Io sono golosa di dolci (al mattino sono l’unica cosa che riesco a mangiare) e qui mi sono rimpinzata di croissants, muffin e donuts, tutto in versione mini, oltre ai classici yogurt, marmellate, frutta e cereali, per me troppo light e salutari.

Una menzione speciale merita il miele che ho mangiato tutte le mattine e che viene direttamente dall’alveare: l’ho scoperto anni fa grazie al mio ex compagno che me lo portava sempre dei suoi viaggi nei Paesi Arabi ed è la prima volta che lo trovo in Europa.
A Marco faceva impressione l’idea di masticare le celle dell’alveare ma datemi retta: è una delizia!
C’è poi tutta la parte salata che io però guardo da lontano perché al mattino non sopporto nemmeno di sentirne il profumo: formaggi, salumi, salmone, salsicce, uova strapazzate, patate e pancetta abbrustolita.

Direi che il buffet è in grado di soddisfare tutti i palati.
Ultima chicca del ristorante è la posizione: le vetrate sono a picco sul fiume e se riuscirete a trovare un posto vicino alle finestre la vostra colazione sarà ancora più piacevole!

 

La posizione

L’art’otel si trova a Rheinauhafen, un quartiere di Colonia di recente espansione, un tempo occupata dal porto. Negli ultimi anni il quartiere è stato completamente riqualificato e i vecchi capannoni e hangar portuali sono stati riconvertiti in bellissimi edifici e loft ad uso commerciale o abitativo. È una zona molto affascinante e alla moda anche se ancora in divenire.
Rispetto al centro storico l’art’otel si trova proprio all’inizio di Rheinauhafen, a 10 passi di numero dal famosissimo Museo del Cioccolato e da quello dei Giochi Olimpici e a pochi minuti a piedi dalle stupefacenti Kranhaus.

L’Altstadt di Colonia è invece un po’ più spostato: la distanza è tranquillamente percorribile a piedi con una piacevole camminata di circa 15 minuti lungo il fiume Reno.
Tenete però presente che in pieno inverno la passeggiata può essere un po’ meno piacevole ma nel complesso la posizione è buona.

Rheinauhafen a Colonia

Uno scorcio di Rheinauhafen

 

Perché mi è piaciuto l’art’otel di Colonia

A colpirmi di questo hotel è stata sicuramente la sua vocazione artistica e lo stile giovane, vivace e dinamico: non è certamente un hotel “tipico” e tradizionale ma ho trovato il suo spirito in grande sintonia con quello della città di Colonia.
In termici pratici invece colazione e camere sono i punti forti!
Per dirla in breve: io ci tornei sicuramente e se vi servisse un hotel dove dormire a Colonia piacerà sicuramente anche a voi!

 

➡️ Ringrazio l’art’hotel di Colonia e Cologne Tourism per avermi supportato in questo viaggio. Le opinioni sopra esposte rimangono comunque del tutto personali e oggettive.


Dove dormire a Colonia

Potrebbe interessarti anche:

Cercate un buon hotel dove dormire a Colonia? Per me l'art'otel si è rivelato un'ottima soluzione: un hotel di design moderno e molto confortevole, ubicato una delle zone più di tendenza Colonia. Ecco la mia recensione!

#colonia #germania #dovedormire #hotel #soggiornare #consiglidiviaggio #bigliettidavisita #dovesoggiornare #weekend #recensionihotel #köln #cologne
2 Comments
  • Francesca
    Inserito il 19:46h, 24 Agosto Rispondi

    Sembra bellissimo. Quando andrò a Colonia seguirò sicuramente il tuo consiglio. grazie

    • Federica
      Inserito il 09:35h, 05 Settembre Rispondi

      Ciao Francesca! Mi fa piacere e, nel caso tu ci vada, fammi sapere come ti sei trovata!

Vuoi lasciare un commento?